30 Day Writing Challenge, #1

Buon pomeriggio a tutti e buon mese di giugno!
Ok, va bene… Quest’anno mi ero ripromesa di occuparmi di più di questo blog e invece questo buon proposito, fatto a inizio anno, è già andato a farsi benedire. E non ho neppure la scusa del cavo telefonico tranciato… 😛
A inizio anno, spulciando sui vari blog a cui sono iscritta, ho trovato su Il mondo delle parole questo challenge chiamato 30 Day Writing Challenge. E’ un challenge che dura un mese, ideato da Progetto Felice (la quale afferma di averlo scovato su Pinterest), dove ogni giorno si deve scrivere un post su un tema prestabilito.
Perché ho aspettato così tanto a iniziare questo challenge? Innanzitutto perché volevo essere sicura al 100% di riuscire a portarlo a termine, visto che con la testa sono parecchio, come dire… smemorata! Inoltre adoro il mese di giugno, posso affermare con tranquillità che giugno è il mio mese preferito, insieme a ottobre, il mese in cui sono nata. A giugno le giornate sono più lunghe, si possono mettere vestiti più corti, si può andare al mare!!! Ecco, credo di essere già entrata nello spirito del primo punto del Challenge… 😉

copertina

30 Day Writing Challenge

30-day-writing-challenge

Gli obiettivi

10 cose che mi rendono davvero Felice (non in ordine d’importanza)

  1. Leggere è la prima cosa che ho imparato a fare, ho iniziato a leggere ancor prima di frequentare le elementari, grazie a mia madre. Ora passo la maggior parte del mio tempo con un libro in mano: è il mio momento di relax assoluto, quello a cui non saprei proprio rinunciare!
  2. Guardare la Tv… E commentarla sui social! Ebbene sì, chi mi segue su Twitter lo sa: amo guardare la Tv e mi piace pure fare dei lunghi live-twit in diretta. Mi diverto a leggere i commenti a volte caustici degli altri utenti e nel corso degli anni ho conosciuto tante persone con la mia stessa passione. Gli ultimi live-twit che ho fatto in ordine di tempo? Le tre serate dell’Eurovision Song Contest (che ormai mi appassiona anche più del Festival di Sanremo!) e la serata-evento #FalconeeBorsellino.
  3. Ascoltare musica Quando sono al pc in genere ho sempre le cuffie alle orecchie, ascolto musica quasi sempre da Youtube o da dischi che ho comprato nel corso della mia vita e che ho trasformato in mp3. La musica mi aiuta a concentrarmi, mi isola dal resto del mondo e dalle distrazioni che esso comporta. E’ anche un rimedio per quando mi sento giù di corda, meglio di qualunque medicina.
  4. Ballare Da 17 anni (belin quanti…) frequento una scuola di ballo, dove si insegnano balli di gruppo (altrimenti conosciuti col nome di social-dance) e balli di coppia, in particolare caraibici e latino americani. Sono abbastanza brava, si lo ammetto… anche se all’inizio è stato un’autentico trauma per una timida e complessata come me! Un’altra ottima valvola di sfogo, che mi permette di staccare la spina dalle troppe preoccupazioni e dai casini della mia vita.
  5. Viaggiare Ho viaggiato da piccola per necessità e problemi di salute e, adesso che son cresciuta e che sa lute è migliorata, non ho smesso!!! Fosse per me, partirei anche una volta al mese, basta avere la possibilità di visitare posti nuovi. Ma anche tornare, che so, a Barcellona o ad Alghero, non sarebbe male. Viaggiare per me è come respirare e ogni tanto una bella boccata d’aria nuova serve, per vivere meglio.
  6. L’estate La mia stagione preferita! Ve ne ho parlato all’inizio di questo post: le giornate si allungano, si va al mare, si mettono vestiti meno pesanti… E, quando andavo a scuola, estate faceva rima con VACANZE!!! Son 14 anni che ho finito le superiori e, nonostante sia passato tutto sto tempo, sta cosa delle vacanze m’è rimasta… 😛
  7. Scrivere Se non amassi scrivere, probabilmente non gestirei questo blog da quasi 8 anni. Scrivere è più di un passatempo per me, è quasi un bisogno, una necessità. Scrivere è come raccontare di sè, anche se non stai scrivendo qualcosa che ti riguarda direttamente, ma mentre scrivi stai comunque lasciando una traccia. Anche lo scrivere è una sorta di valvola di sfogo, buttare giù qualche rigo (anche se poi non viene pubblicato) a volte mi aiuta a vedere le cose dal loro giusto punto di vista, a ridimensionare problemi che a volte sembrano insormontabili. Poi si cancella tutto e i problemi, se non svaniscono, hanno comunque la loro giusta dimensione.
  8. La mia famiglia Mia madre, mio padre, mia nonna paterna e mio zio. Siamo 5 in famiglia, come le dita di una mano, e ci si aiuta, come fanno le dita di una mano. Ci sono anche altri parenti, non li ho dimenticati, ma hanno sempre avuto un ruolo più marginale nella mia vita. Ci sarebbe una sesta persona, mia nonna materna, che non ho inserito nel gruppo perché veglia su di noi da quasi 10 anni ma che occupa sempre un posto speciale nei miei ricordi.
  9. Creare Che siano bijoux o centrini a punto croce, adoro quando qualcosa nasce dalle mie mani praticamente dal nulla. Siamo una famiglia di creatrici, io e mia madre, e questo blog ne è la testimonianza. Devo dire però che negli ultimi tempi ho un po’ messo da parte sia i bijoux che il punto croce, a causa di altri impegni, ma riprenderò al più presto.
  10. Fotografare L’ho lasciato per ultimo, l’avrei potuto benissimo citare insieme al punto 5 ma ho preferito dedicargli una voce a parte. Amo la fotografia, ovunque vada ho sempre il mio smartphone o il tablet pronto a scattare. Amo fotografare la bellezza dei luoghi che visito, nelle mie fotografie si possono trovare i posti più suggestivi, quelli che ti lasciano incantanti a guardare, anche solo per qualche minuto. Da bambina fotografavo con le macchine fotografiche usa e getta poi, con l’avvento del digitale, a 16 anni i miei mi hanno regalato la mia prima fotocamera, una Sony. E ora che la mia Sony si è guastata (e anche l’altra fotocamera che ho non sta certo meglio) un po’ mi manca non avere per le mani una vera e propria fotocamera e dover sempre usare il tablet.

A domani, col secondo giorno del challenge!

Damy85

Annunci

One thought on “30 Day Writing Challenge, #1

  1. Pingback: 30 Day Writing Challenge, #2 | Il mio prezioso scrigno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...